Condizioni generali

Condizioni generali (CG) di WORKCONTROL Suisse AG

Ultimo aggiornamento: agosto 2021

1. Ambito di validità

Le presenti Condizioni generali («CG») si applicano a tutti i rapporti contrattuali e agli accordi tra WORKCONTROL Suisse AG («WORKCONTROL»), n. partita IVA CHE-380.729.173, Bahnhofplatz 1, 3011 Berna, e appaltatori primari e subappaltatori registrati (a prescindere che i lavori debbano essere svolti nell’ambito o alla fine della catena contrattuale [subappaltatori]) («utenti») sul portale WORKCONTROL. Le CG valgono per qualsiasi tipo di utilizzo del portale WORKCONTROL e per tutti i servizi offerti da WORKCONTROL in tale contesto, fatti salvi accordi separati in forma scritta.

2. Registrazione e instaurazione del rapporto contrattuale

Con la registrazione dell’utente sul portale WORKCONTROL di WORKCONTROL si instaura un rapporto contrattuale a tempo indeterminato con WORKCONTROL e si applicano le CG di WORKCONTROL. Se le parti instaurano un rapporto contrattuale individuale, le CG formano parte integrante di tale rapporto contrattuale.

3. Prestazioni di WORKCONTROL

3.1 Fondamenti giuridici

Il portale WORKCONTROL di WORKCONTROL è a disposizione di persone giuridiche e imprese con sede in Svizzera e nell’Unione Europea. L’art. 5 cap. 1 della Legge sui lavoratori distaccati LDist sancisce per il settore dell’edilizia che l’appaltatore primario (appaltatore totale, generale o principale) è responsabile del mancato rispetto dei salari minimi e delle condizioni lavorative da parte dei subappaltatori, qualora non esiga che i subappaltatori dimostrino in maniera verosimile che rispettano le condizioni salariali e lavorative mediante documenti e pezze giustificative (art. 5 cap. 3 LDist). Ai sensi dell’Ordinanza sui lavoratori distaccati in Svizzera (ODist), l’obbligo di diligenza comprende anche i provvedimenti contrattuali e organizzativi necessari affinché l’appaltatore primario possa esigere che i subappaltatori incaricati di eseguire lavori nell’ambito o al termine della catena contrattuale dimostrino che rispettano le condizioni salariali e lavorative minime (art. 8c). Gli studi di mera progettazione senza ulteriori attività secondo l’iscrizione al registro delle imprese che svolgono lavori rientranti nella divisione 71 dei codici NOGA (studi di architettura e d’ingegneria; collaudi e analisi tecniche) non sono soggetti alla Legge sui lavoratori distaccati. Possono accedere al cantiere muniti di badge per visitatori. Coloro che necessitano di un accesso regolare ai cantieri WORKCONTROL possono ordinare un badge personale in qualità di meri progettisti senza dover corrispondere la tariffa annua di base per la licenza. Si applicano le tariffe per la registrazione e la convalida dei collaboratori e i badge WORKCONTROL. Le agenzie di lavoro interinale rientranti nella divisione 7820 dei codici NOGA non sono soggette alla responsabilità solidale nell’ambito dell’Ordinanza sui lavoratori distaccati. Possono aprire un account utente senza tariffa di base. Ai collaboratori che necessitano di un accesso ai cantieri WORKCONTROL viene rilasciato un badge personale a pagamento.

3.2 Cenni generali

WORKCONTROL mette a disposizione una soluzione completamente elettronica (portale WORKCONTROL con account utente, badge WORKCONTROL, app WORKCONTROL) per consentire un’attuazione efficiente, semplificata e con costi ottimizzati delle misure richieste dalla Legge sui lavoratori distaccati. Gli appaltatori primari e i subappaltatori possono registrarsi elettronicamente sul portale WORKCONTROL e inserire i dati e la documentazione richiesti per legge per la propria impresa e i propri collaboratori. Ogni collaboratore registrato riceve un badge personalizzato (badge WORKCONTROL) a conferma del rispetto delle condizioni salariali e lavorative minime, che può essere verificato durante il controllo degli accessi al cantiere e confrontato con gli elenchi di collaboratori dei subappaltatori. Al tempo stesso, WORKCONTROL mette a disposizione interfacce per i sistemi di controllo degli accessi già esistenti (qualora tecnicamente fattibile) e un’applicazione per dispositivi mobili (app WORKCONTROL) con cui, attraverso la lettura del badge e un confronto con gli elenchi di collaboratori memorizzati per i subappaltatori, è possibile verificare che per il collaboratore in questione siano validi, registrati e convalidati sul portale WORKCONTROL i dati richiesti e i documenti necessari. WORKCONTROL ha il diritto di apportare in qualsiasi momento modifiche al sito web e al portale WORKCONTROL per qualsiasi motivo e senza preavviso, in particolare di ampliare, interrompere, limitare o sospendere in maniera totale o parziale a propria discrezione le prestazioni, le funzionalità, la struttura o i contenuti del sito web e del portale WORKCONTROL in caso di modifiche legislative.

3.3 Registrazione di imprese, account utente e convalida di documenti

WORKCONTROL permette agli utenti di registrarsi come impresa e di creare un account utente sul portale WORKCONTROL. Gli utenti possono registrare nell’account utente come contatti dell’impresa un numero a piacere di propri collaboratori e fornire loro un accesso al portale personalizzato e protetto tramite password. In tal modo i collaboratori degli utenti possono apportare modifiche nell’account utente (adeguare dati anagrafici, caricare documenti, registrare nuovi collaboratori) e, a seconda del livello di autorizzazione, i collaboratori dell’appaltatore primario possono verificare i badge in cantiere. Gli utenti possono caricare nell’account utente i documenti aziendali richiesti. WORKCONTROL convalida la plausibilità, il rispetto delle disposizioni di legge, la completezza e l’aggiornamento delle informazioni e documentazioni inserite. La responsabilità in merito alla correttezza delle informazioni e documentazioni inserite ricade esclusivamente sugli utenti. Se i criteri di convalida sono soddisfatti, l’impresa viene attivata sul portale elettronico. La convalida viene riconvalidata in modo continuativo almeno una volta all’anno o in caso di modifiche (ad es. nuovo CCL, documenti scaduti). La convalida dell’impresa costituisce il presupposto per poter convalidare anche i rispettivi collaboratori. La convalida degli utenti avviene di norma entro 3 giorni lavorativi, se i documenti necessari sono corretti e completi.

3.4 Registrazione e convalida di collaboratori, badge WORKCONTROL

WORKCONTROL permette agli utenti di registrare dei collaboratori. Possono caricare nell’account utente i documenti dei collaboratori necessari. WORKCONTROL convalida la plausibilità, il rispetto delle disposizioni di legge, la completezza e l’aggiornamento delle informazioni e documentazioni dei collaboratori inserite. La responsabilità in merito alla correttezza delle informazioni e documentazioni inserite ricade esclusivamente sugli utenti.

Se i criteri di convalida sono soddisfatti, il collaboratore viene attivato sul portale elettronico. La convalida viene riconvalidata in modo continuativo almeno una volta all’anno o in caso di modifiche (ad es. nuovo CCL, documenti scaduti). La convalida dei collaboratori degli utenti e l’invio dei badge WORKCONTROL avvengono di norma entro 3 giorni lavorativi, se i documenti necessari sono corretti e completi. I collaboratori convalidati ricevono un badge WORKCONTROL personale. I collaboratori in possesso di un badge WORKCONTROL convalidato e attivato possono essere invitati ai progetti edili dagli appaltatori primari coinvolti. Gli appaltatori primari possono rifiutare collaboratori di subappaltatori (diritto di veto degli appaltatori primari). Il badge WORKCONTROL permette di verificare con facilità in cantiere attraverso il sistema di controllo degli accessi o la app WORKCONTROL chi è autorizzato ad accedere al cantiere e soddisfa i requisiti documentali necessari. L’implementazione di un controllo sistematico degli accessi al cantiere è di esclusiva responsabilità dell’appaltatore primario.

I badge rilasciati vengono riconvalidati in modo continuativo almeno una volta all’anno o in caso di modifiche (ad es. nuovo CCL, documenti scaduti). I badge WORKCONTROL rilasciati che non soddisfano più i criteri vengono bloccati e riconosciuti come badge non validi durante la verifica per mezzo dell’app WORKCONTROL. Il collaboratore interessato viene inoltre evidenziato sul portale WORKCONTROL. Gli utenti possono anche disattivare i badge WORKCONTROL dei collaboratori. I badge WORKCONTROL disattivati vengono eliminati dopo un anno.

Gli appaltatori primari decidono autonomamente in merito alla concessione di badge per i visitatori. La verifica delle persone che lavorano in cantiere con badge per visitatori è di esclusiva responsabilità del rispettivo appaltatore primario. I subappaltatori non hanno diritto al rilascio di badge per visitatori.

3.5 Controllo e sostegno

In caso di controlli da parte di autorità autorizzate, WORKCONTROL mette a disposizione delle autorità e degli utenti i documenti dei collaboratori richiesti. Questo avviene in forma idonea attraverso un accesso temporaneo ai dati in formato elettronico o in formato cartaceo inviato per posta. WORKCONTROL sostiene l’introduzione della soluzione elettronica presso i subappaltatori con modelli (moduli modello), assistenza telefonica e corsi di formazione per collaboratori, secondo le esigenze. Attraverso la app WORKCONTROL (Android e iOS) o l’accesso da computer, WORKCONTROL permette all’appaltatore primario di utilizzare il portale WORKCONTROL per la verifica della Legge sui lavoratori distaccati. Il codice QR riportato sul badge WORKCONTROL permette di verificare se sono presenti tutti i documenti necessari per il collaboratore in questione e se quest’ultimo è stato convalidato da WORKCONTROL (lo smartphone deve essere connesso a Internet). WORKCONTROL crea interfacce elettroniche standardizzate con il sistema di controllo degli accessi già esistente di norma entro 2 settimane, purché ciò sia tecnicamente fattibile.

3.6 Rapporto con i collaboratori di appaltatori primari e subappaltatori

WORKCONTROL non eroga prestazioni ai collaboratori di appaltatori primari e subappaltatori e non instaura alcun rapporto contrattuale con essi. Impegni e diritti contrattuali sussistono esclusivamente nei confronti degli appaltatori primari e subappaltatori registrati come utenti sul portale WORKCONTROL, ai sensi della Legge sui lavoratori distaccati (LDist).

3.7 Ulteriori prestazioni

WORKCONTROL può erogare agli utenti ulteriori servizi aggiuntivi a pagamento preventivamente non meglio definiti, regolamentati in contratti separati.

4. Protezione dei dati, consenso alla trasmissione di dati e trattamento dei dati contrattuali

Dal punto di vista delle norme sulla protezione dei dati, il nesso tra appaltatori primari, subappaltatori registrati (a prescindere che i lavori debbano essere svolti nell’ambito o al termine della catena contrattuale [subappaltatori]) e WORKCONTROL è da qualificarsi come elaborazione di ordini. Pertanto, il trattamento di dati personali da parte di WORKCONTROL avviene sulla base di un contratto di nomina a responsabile del trattamento dei dati personali. L’assenso al contratto di nomina a responsabile del trattamento dei dati personali da parte dell’utente nell’ambito della registrazione costituisce quindi un presupposto basilare per poter creare un account utente sul portale WORKCONTROL. In particolare, l’utente dichiara il proprio consenso ad autorizzare WORKCONTROL a trasmettere tutti i dati che si trovano sulla piattaforma WORKCONTROL ad autorità di controllo autorizzate e agli appaltatori primari coinvolti affinché possano verificare il rispetto delle misure richieste ai sensi della Legge federale concernente le misure collaterali per i lavoratori distaccati e il controllo dei salari minimi previsti nei contratti normali di lavoro (Legge sui lavoratori distaccati), dell’Ordinanza federale sui lavoratori distaccati in Svizzera (Ordinanza sui lavoratori distaccati) e dei regolamenti cantonali in materia. Tale consenso può essere revocato in qualsiasi momento per iscritto. Sussistono inoltre gli obblighi e diritti delle parti in materia di protezione dei dati derivanti dal contratto relativo alla nomina a responsabile del trattamento dei dati personali in essere tra l’utente e WORKCONTROL, disponibile nell’account utente in formato elettronico dopo la consegna. Ulteriori informazioni sulla protezione dei dati sono riportate sulla homepage di WORKCONTROL.

5. Diritti degli utenti

WORKCONTROL concede a pagamento agli utenti registrati il diritto non esclusivo, limitato alla durata del rapporto contrattuale con WORKCONTROL, non trasferibile a terzi e non sublicenziabile di utilizzo del portale WORKCONTROL e delle informazioni in esso contenute o disponibili in conformità alla destinazione d’uso, e l’utente si impegna a utilizzare il portale WORKCONTROL solo in maniera consona a tale diritto di utilizzo.

Nel caso degli appaltatori primari, l’utilizzo conforme alla destinazione d’uso del portale WORKCONTROL consiste nella registrazione della propria impresa e dei propri collaboratori al fine di verificare se i subappaltatori o propri singoli collaboratori siano stati convalidati da WORKCONTROL e soddisfino quindi i requisiti della Legge sui lavoratori distaccati. Gli appaltatori primari possono inoltre registrare sul portale WORKCONTROL progetti/cantieri propri e, previo consenso dei subappaltatori, utilizzare le informazioni e documentazioni necessarie per il rispetto delle disposizioni di legge nell’ambito della Legge sui lavoratori distaccati come base per l’accesso al cantiere e per controlli interni (utilizzo dei dati). Alle autorità di controllo autorizzate vengono forniti i dati necessari nell’ambito dei controlli. Nel caso dei subappaltatori, l’utilizzo conforme alla destinazione d’uso del portale WORKCONTROL consiste nella registrazione della propria impresa e dei collaboratori nonché eventualmente dei propri subappaltatori e dei relativi collaboratori, nonché nel deposito delle documentazioni necessarie per il rispetto delle disposizioni di legge nell’ambito della Legge sui lavoratori distaccati. Alle autorità di controllo autorizzate vengono forniti i dati necessari nell’ambito dei controlli.

Fatti salvi accordi di altra natura con WORKCONTROL, non è ammesso alcun utilizzo ulteriore o esulante del sito web e del portale WORKCONTROL e delle informazioni in essi contenute o disponibili. In particolare non è ammesso riutilizzare in alcun modo né rendere accessibili i contenuti messi a disposizione da WORKCONTROL. WORKCONTROL è in particolare autorizzata, nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati, a bloccare o eliminare account utente o rimuovere registrazioni qualora sussista il sospetto che un utente utilizzi il sito web e il portale WORKCONTROL in violazione delle presenti CG, in maniera illegale o immorale, che il suo account utente venga utilizzato senza autorizzazione o che non adempia ai propri obblighi di utente (cfr. seguente punto 7).

6. Obblighi degli utenti

Nel corso dell’utilizzo del sito web e del portale WORKCONTROL gli utenti garantiscono l’adempimento dei seguenti obblighi.

  • Non rendere accessibili a persone non autorizzate i dati di accesso al proprio account utente.
  • Fornire dati corretti e completi nel dossier di registrazione e assicurarsi dell’aggiornamento delle informazioni e documentazioni memorizzate.
  • Assicurare di rispettare le disposizioni applicabili in materia di protezione dei dati, in particolare nei confronti dei propri collaboratori e impiegati.
  • Essere direttamente responsabili della messa in sicurezza dei dati, in particolare di quelli salvati nel proprio dossier di registrazione sul portale WORKCONTROL e delle informazioni e documentazioni pubblicate.
  • Corrispondere i canoni di licenza annuali per il portale WORKCONTROL e le tariffe per i badge dei collaboratori e le convalide secondo le scadenze.
  • Comunicare tempestivamente a WORKCONTROL le dimissioni di collaboratori e disattivare il collaboratore nell’account utente.
  • Comunicare immediatamente a WORKCONTROL qualsiasi violazione delle presenti CG. In particolare sono tenuti a comunicare a WORKCONTROL qualsiasi utilizzo non autorizzato dell’account utente e comportamento fraudolento.
  • Assicurarsi a proprie spese di disporre dei presupposti tecnici per l’utilizzo del portale WORKCONTROL e di avvalersi di tecnologie aggiornate per l’utilizzo del portale, in particolare della versione aggiornata del rispettivo browser web. Il ricorso a tecnologie obsolete o di uso non comune può causare limitazioni nell’utilizzo del portale WORKCONTROL o impedirlo del tutto.
  • Adottare a proprie spese i provvedimenti necessari per la messa in sicurezza dei propri sistemi.

7. Diritti di proprietà intellettuale / altri diritti

Tutti i diritti relativi al sito web, al portale WORKCONTROL e alla app WORKCONTROL nonché alle informazioni in essi contenute o disponibili, in particolare i diritti relativi al software, alle dotazioni, ai marchi, alle aziende e a tutti i materiali correlati al portale WORKCONTROL spettano esclusivamente a WORKCONTROL e/o ai licenzianti di WORKCONTROL. Agli utenti e visitatori del sito web e del portale WORKCONTROL non viene ceduto alcun diritto relativo al sito web / portale WORKCONTROL e alle informazioni in essi contenute. Sono esclusi da tale regolamentazione solo i diritti alle registrazioni o alle informazioni e documentazioni in esse contenute o disponibili.

8. Esclusione di garanzia, responsabilità e garanzia di indennizzo

WORKCONTROL declina qualsiasi responsabilità in merito al rispetto delle condizioni salariali e lavorative di legge da parte degli appaltatori primari e dei subappaltatori, mettendo bensì a disposizione solo il portale WORKCONTROL sul quale i responsabili registrano e gestiscono in forma elettronica le informazioni e documentazioni per l’adempimento alle disposizioni di legge. WORKCONTROL convalida la plausibilità, il rispetto delle disposizioni di legge, la completezza e l’aggiornamento delle informazioni e documentazioni registrate. La responsabilità in merito alla correttezza delle informazioni e documentazioni inserite ricade esclusivamente sui rispettivi utenti (appaltatori primari e subappaltatori ai sensi della LDist). WORKCONTROL non è in grado di impedire frodi premeditate o inganni intenzionali.

Il portale WORKCONTROL viene messo a disposizione per l’utilizzo nello stato disponibile. WORKCONTROL mira a mettere a disposizione degli utenti il miglior prodotto possibile per l’attuazione della Legge sui lavoratori distaccati e, a tal fine, porta continuamente avanti lo sviluppo del portale WORKCONTROL. È esclusa la responsabilità di WORKCONTROL per qualsiasi danno correlato all’utilizzo del sito web e del portale WORKCONTROL. L’esclusione di responsabilità vale in particolare per i danni cagionati da accessi non autorizzati a un account utente, da comportamenti illegali o immorali da parte di utenti o terzi, nello specifico registrazioni fraudolente, o dalla perdita o eliminazione di dati (ad es. di dati salvati nel dossier di registrazione o di annunci). L’esclusione di responsabilità non vale per danni provocati da WORKCONTROL per dolo o colpa grave.

L’utente è tenuto a garantire l’indennizzo completo di WORKCONTROL qualora WORKCONTROL venga citata da terzi per danni riconducibili ad azioni dell’utente correlate al portale WORKCONTROL, a prescindere dall’eventuale colpa dell’utente.

9. Costi, tariffe e fatturazione

I costi e le tariffe per l’utilizzo dei servizi di WORKCONTROL da parte di appaltatori primari si basano sulle disposizioni dei rapporti contrattuali individuali. Per i subappaltatori, i subsubappaltatori o altri utenti registrati valgono i seguenti principi, se non sono state pattuite contrattualmente altre regolamentazioni.
La registrazione e l’utilizzo del portale WORKCONTROL presuppongono il pagamento di una
tariffa di base annuale dipendente dalle dimensioni (canone di licenza). La dimensione della licenza è determinata dal numero di collaboratori convalidati/riconvalidati nel corso di un anno contrattuale. Il calcolo della tariffa di base annuale è determinato dalla somma delle convalide di collaboratori di tutte le imprese registrate in un account utente (incl. le succursali). La dimensione della licenza può essere ridotta solo al termine di un anno contabile:

Tariffa di base annuale per 1-5 convalide di collaboratoriCHF 250.00 (IVA escl.)
Tariffa di base annuale per 6-20 convalide di collaboratoriCHF 500.00 (IVA escl.)
Tariffa di base annuale per 21-50 convalide di collaboratoriCHF 1’000.00 (IVA escl.)
Tariffa di base annuale a partire da 51 convalide di collaboratoriCHF 2’000.00 (IVA escl.)

Si applicano ulteriori tariffe dipendenti dalle quantità per la registrazione e convalida di collaboratori e i badge WORKCONTROL:

  • Prima registrazione collaboratore anno contrattuale 1: convalida incl. rilascio badge WORKCONTROL personale CHF 25.- (IVA escl.) per collaboratore. La prima convalida e la riconvalida comprendono tutte le convalide di documenti (documenti scaduti, nuovo CCL) nel corso di un anno.
  • Prima registrazione collaboratore anni successivi: riconvalida dei documenti CHF 10.- (IVA escl.) per collaboratore.
  • Nuovo rilascio badge WORKCONTROL: in caso di smarrimento o danneggiamento CHF 10.- (IVA escl.) per badge.

I costi e le tariffe aggiornati sono pubblicati sulla homepage di WORKCONTROL e vengono richiamati durante il processo di registrazione degli utenti e accettati dagli utenti. Gli ulteriori servizi di WORKCONTROL vengono conteggiati in base agli oneri sostenuti e fatturati individualmente (ad es. assistenza tecnica, armonizzazione di sistemi di controllo degli accessi, registrazione dei dati, interfacce automatizzate e corsi di formazione per collaboratori).

La prima fatturazione avviene in seguito alla sottoscrizione del contratto e, negli anni successivi, il 1° gennaio dell’anno successivo all’indirizzo degli utenti. Gli utenti corrispondono i pagamenti dovuti entro 30 giorni. Nel caso dei subappaltatori il canone di licenza annuale viene determinato in base alla stima dei badge convalidati. Se sono necessari ulteriori badge, viene eventualmente fatturato in via supplementare un canone di licenza proporzionalmente superiore per l’anno contrattuale in corso.

10. Cessazione del rapporto contrattuale / recesso

Il rapporto contrattuale tra utente e WORKCONTROL viene stipulato a tempo indeterminato ed entrambe le parti possono recedere per iscritto al termine di qualsiasi anno di adesione con un termine di recesso di 3 mesi. Ogni anno di adesione consta di dodici mesi a partire dalla data di registrazione.

Per buona causa è ammesso un recesso straordinario dal rapporto contrattuale con effetto immediato. Tale buona causa consiste ad esempio in circostanze particolari che rendono irragionevole per una parte contraente il proseguimento del contratto e l’attesa del termine di recesso ordinario. La violazione da parte di un utente dei diritti o degli obblighi di cui ai precedenti punti 5 e 6 rappresenta una buona causa di recesso immediato dal rapporto contrattuale da parte di WORKCONTROL.

Il recesso dal contratto comporta la disattivazione dell’account utente e dei badge WORKCONTROL per collaboratori a esso collegati. Non è pertanto più possibile accedere ai cantieri registrati. In seguito al termine di recesso, in caso di riattivazione i dati e documenti necessari devono essere di nuovo registrati nell’ambito di una prima convalida.

11. Modifica delle CG

WORKCONTROL ha il diritto di modificare in qualsiasi momento le presenti CG. La versione delle CG di volta in volta valida è consultabile su www.workcontrol.ch. Ogni modifica viene comunicata agli utenti in forma idonea. In assenza di opposizioni entro 30 giorni dalla comunicazione, la versione di volta in volta aggiornata delle CG viene considerata tacitamente accettata.

12. Clausola liberatoria

Qualora una o più disposizioni delle presenti CG risultassero inefficaci o inapplicabili, l’efficacia o applicabilità delle restanti disposizioni non ne viene inficiata. In tal caso le parti si accordano e riconoscono la sostituzione della disposizione inefficace o inapplicabile con una disposizione o disposizioni efficaci e applicabili quanto più consone possibili allo scopo economico delle parti.

13. Diritto applicabile e foro competente

Il rapporto contrattuale tra WORKCONTROL e l’utente è soggetto al diritto svizzero (ad esclusione del diritto internazionale privato). Il foro esclusivamente competente per tutte le controversie derivanti dal rapporto contrattuale tra WORKCONTROL e l’utente o relative a esso è Berna (Svizzera). Con riserva di azioni legali da parte di WORKCONTROL nei confronti dell’utente presso un altro foro in casi di ricorso e garanzia.